L’estate è alle porte e sanificare i condizionatori sarà necessario (ancora di più a seguito del COVID-19) per mantenere elevata la qualità dell’aria che respiriamo ed evitare la diffusione di microbi, batteri e pericolose malattie.

A tutti coloro che, purtroppo, sono ancora scettici sull’utilità di questa procedura, consigliamo il nostro articolo dedicato a procedure e vantaggi della sanificazione del condizionatore per far capire loro quanto invece sia importante.

In particolare, lo è per le aziende che offrono servizi per il cliente e che operano nel settore alberghiero, nella grande distribuzione organizzata (GDO), nel settore industriale e sanitario, ove l’intervento è anche obbligatorio per legge, come riportato nel Decreto Legislativo 81/2008 allegato IV. Nel testo si evidenzia l’obbligo di sottoporre periodicamente l’impianto di climatizzazione a controlli di manutenzione, pulizia e sanificazione per la tutela della salute dei lavoratori. Non farli comporta sanzioni economiche e multe anche salate.

Garantire la salute dei lavoratori: dovere etico ed obbligo di legge

Garantire un ambiente sanificato ai propri dipendenti, prima di essere un obbligo giuridico, è un dovere etico del datore di lavoro, specie se si considera che i condizionatori possono rimanere in funzione molte ore, diventando covo di germi e batteri.

Infatti, polveri e pollini rimessi in circolo a causa della mancata sanificazione dell’impianto, possono provocare secchezza oculare, tosse, irritazioni e nei casi peggiori, disturbi a livello respiratorio. Motivo per adoperarsi subito affinché questo non succeda ai propri lavoratori.

L’OMS ha stimato che il 30% degli edifici di recente costruzione o ristrutturati presentano problemi legati alla qualità dell’aria con conseguenze sulla salute delle persone.

Procedure delle aziende per corretta sanificazione del climatizzatore

Come devono comportarsi le aziende per evitare la “sindrome dell’ufficio malato”? Il consiglio è quello di avvalersi di tecnici che sappiano esaminare in maniera attenta il condizionatore, sanificando accuratamente l’impianto in tutte le sue parti.

Noi di Belletti, esperti nella sanificazione dei climatizzatori per Rovigo e Legnago garantiamo, grazie all’esperienza dei nostri tecnici specializzati, una sanificazione professionale, rispettando tutte direttive presenti nel Testo Unico sulla salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro.

Ora, vi elenchiamo nel dettaglio cosa comporta il protocollo, affinché si possa parlare di una sanificazione certificata a tutti gli effetti. Vediamo assieme le procedure:

  • Sopralluogo e ispezione tecnica dell’impianto;
  • Bonifica dell’impianto con rimozione del particolato e degli agenti contaminanti;
  • Ispezione tecnica post bonifica;
  • Relazione tecnica post intervento con documentazione fotografica;
  • Piano di controllo e monitoraggio.

Al termine della sanificazione, verrà consegnato all’azienda un rapporto tecnico d’intervento che riporterà tutti gli interventi svolti.

Belletti è esperto nella sanificazione dei climatizzatori

Noi di Belletti siamo specialisti nel campo della sanificazione dei condizionatori nelle province di Legnago e Rovigo. Da oltre 40 anni eseguiamo tutte le procedure necessarie a garantirvi un risultato di qualità e assoluta sicurezza.

Inoltre, affidandovi ai nostri tecnici specializzati per eseguire questa procedura, riceverete anche un attestato di sanificazione climatizzatori della validità di 12 mesi.

Per ulteriori informazioni o preventivi dedicati compilate il form o contattateci tramite la nostra pagina di contatto.