Il caldo è ormai alle porte e il condizionatore diventerà per tutti il miglior alleato per combattere la calura estiva. Motivo per prendersene cura prima di metterlo in azione. Come fare? Con la sanificazione.

Se pensate che non sia necessaria, vi consigliamo di leggere il nostro articolo sui falsi miti legati alla sanificazione del condizionatore.

La sanificazione è ancor più indispensabile a seguito del COVID-19: ciò vale in particolare per le aziende che offrono servizi per il cliente e che operano nel settore alberghiero, nella grande distribuzione organizzata (GDO), nel settore industriale e sanitario, ove l’intervento, oltre che essenziale, è anche obbligatorio per legge.

Procedure corrette di sanificazione del condizionatore

Chiarito che la sanificazione dei climatizzatori a Rovigo e Legnago serve davvero, vediamo da vicino le procedure operative che riguardano questa operazione.

Primo step fondamentale è l’ispezione tecnica e visiva per valutare lo stato del condizionatore. Infatti, ogni parte di un impianto può diventare un ambiente in cui si annidano sporco, polvere, batteri, muffe e altri microrganismi patogeni. L’ispezione è quindi una vera e propria valutazione del rischio (come da Accordo Stato Regioni del 2013).

Più nel dettaglio, le fasi e i prodotti per la sanificazione del condizionatore includono:

  • Rimozione meccanica e aspirazione dello sporco e del particolato che si annida sulle varie componenti dell’impianto;
  • Detersione dello split con un prodotto che scioglie lo sporco solidificato, aspirazione di tutti i residui e vaporizzazione ad alta pressione della macchina;
  • Pulizia e disinfezione dei filtri interni, della batteria di scambio termico e della vasca di raccolta dell’acqua di condensa;
  • Disinfezione dell’unità esterna di trattamento dell’aria;
  • Sanificazione dell’unità interna (o split), comprese alette e griglie di ventilazione, con agenti chimici o fisici con effetto virucida.

La sanificazione può avvenire impiegando diversi prodotti chimici o fisici ad azione disinfettante, come perossido di idrogeno, acido peracetico e sali di ammonio quaternario.

Frequenza della sanificazione dei climatizzatori

Una domanda che sorge spontanea è: “ogni quanto tempo va eseguita la sanificazione di un impianto di climatizzazione?”.

La sanificazione andrebbe effettuata almeno due volte l’anno: a fine stagione estiva, per evitare che lo sporco si incrosti a seguito del non utilizzo dell’apparecchio, e prima della messa in funzione del climatizzatore.

Inoltre, per un corretto funzionamento dell’impianto, sono necessarie altre due importati procedure: la manutenzione del climatizzatore e la pulizia del condizionatore. Una non esclude l’altra, poiché entrambe sono essenziali per un corretto “ciclo di vita” dell’apparecchio.

Sanificazione dei climatizzatori: perché è importante

Siete sicuri di conoscere tutti i vantaggi della sanificazione del condizionatore? Ecco perché questa procedura è essenziale:

  • Assicura il buon funzionamento dell’impianto ed evita sprechi energetici nel suo utilizzo;
  • Purifica l’aria respirata;
  • Riduce la concentrazione di polveri, agenti inquinanti, batteri ed altri patogeni nell’aria.

La maggiore efficienza energetica e un funzionamento duraturo dell’apparecchio di condizionamento sono sicuramente aspetti importanti. Ma forse, ancora di più, lo è qualità dell’aria che si respira, se si considera che circa circa, l’80%-90% della vita di ogni individuo è trascorsa in ambienti chiusi.

Questo è il motivo per cui l’aria indoor che si respira deve essere il più possibile priva di inquinanti e sostanze dannose per la salute. Infatti, se un impianto di climatizzazione non è adeguatamente pulito, il rischio è che possa contribuire a veicolare nell’ambiente polveri sottili, polline, batteri ed altri agenti patogeni.

In conclusione, consigliamo di eseguire periodicamente la pulizia e sanificazione del condizionatore a Rovigo e Legnago, per garantire una sua maggiore efficienza, comfort e sicurezza a tutti coloro che convivono assieme all’apparecchio.

Belletti è esperto nella sanificazione dei climatizzatori

Noi di Belletti siamo specialisti nel campo della sanificazione dei condizionatori nelle province di Legnago e Rovigo. Da oltre 40 anni eseguiamo tutte le procedure necessarie a garantirvi un risultato di qualità e assoluta sicurezza.

Inoltre, affidandovi ai nostri tecnici specializzati per eseguire questa procedura, riceverete anche un attestato di sanificazione climatizzatori della validità di 12 mesi.

Per ulteriori informazioni o preventivi dedicati compilate il form o contattateci tramite la nostra pagina di contatto.