Immergas mostra i muscoli – Belletti Franco s.r.l.
Belletti Franco s.r.l. - via Mascagni 23 - 45100 Rovigo RO
+39 0425 361218

Immergas mostra i muscoli

mh-Archivio

Già presente con Victrix 50 e 75, Immergas ha deciso che è quanto mai necessario affacciarsi nel mondo delle centrali termiche per riscaldamento centralizzato.

Lo fa alla grande con la nuvoa Victrix 100, soluzione modulare composta di due efficienti Victrix 50 e fornita di tutti i dispositivi per una sicura installazione e messa in funzione.

Ma non è tutto, a questo ha deciso di abbinare una formazione specialistica per i propri centri assistenza al fine di creare delle figure di riferimento solide e che possano garantire qualità ed efficenza anche nell'eventuale figura del Terzo Responsabile.

Ma cos'è questo famigerato "Terzo Responsabile"(che molti, erroneamente, individuano nel manutentore)?

Ogni impianto ha un responsabile nei confronti della Pubblica Amministrazione. Nel caso dell'impianto autonomo è l'utilizzatore a qualsiasi titolo dell'impianto (inquilino o proprietario), nel caso di impianto centralizzato è l'amministratore del condominio. Questa figura ha il compito di rispettare tutte le disposizioni in materia, rispondendo delle eventuali infrazioni.

La legge ha previsto che l'amministratore del condominio (o il proprietario o amministratore delegato di un impresa, se l'impianto è al servizio degli edifici di quest'ultima), se ritiene di non essere in grado di gestire la situazione, possa delegare a un terzo tutte le responsabilità relative all'impianto. È un'opzione, non un obbligo.

L'eventuale terzo responsabile deve essere in grado di svolgere quei compiti che il responsabile in prima istanza non si sentiva in grado di affrontare, quindi la delega non può essere rilasciata se non a un soggetto in possesso di idonea capacità tecnica, economica, organizzativa. Minimo requisito necessario per il terzo responsabile è l'abilitazione ai sensi della legge n. 46/90 (e D.M. 37/08),lettere c) ed e). Da quanto esposto ne consegue che solo un'azienda con solide basi tecniche ed organizzative può ricoprire un incarico tanto delicato.

Perché scegliere un impianto centralizzato quando, in passato, fu fatta la scelta opposta? Semplicemente i tempi sono cambiati e si è passati da enormi generatori di calore "monolitici" (magari a gasolio o olio combustibile) ai più efficienti sistemi modulari (composti di più caldaie in "cascata") oggi disponibili anche nella versione ecologica e a risparmio energetico delle caldaie a condensazione. La già collaudata e vincente gamma Victrix è risultata la più idonea alla costruzione di queste nuove e moderne centrali termiche.

Rispetto al passato, inoltre, è migliorata anche la tecnologia della ripartizione delle spese relative al riscaldamento: grazie alle sottostazioni satellitari da abbinare a queste centrali, è possibile per ogni condomino stabilire quanto effettivamente usufruisce del riscaldamento centralizzato, evitando calcoli basati su tabelle millesimali ecc.

Tutto questo è ovviamente integrabile in maniera agevole con i kit solari Immergas garantendo il rispetto della normativa vigente e il risparmio notevole anche sulla generazione di acqua calda sanitaria.

Ricordo, inoltre, che il passaggio da un centralizzato di vecchia concezione ad uno a condensazione modulare è ancora incentivato, fino al 2010, con gli sgravi fiscali del 55%: un'occasione da non perdere!

Post Correlati

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi